Cos’è il qi gong con gli alberi e come scegliere l’albero corretto

Da secoli i taoisti osservando la Natura hanno scoperto che gli alberi sono degli armonizzatori naturali dell’energia del corpo: possono infatti trasformare il Qi stagnante di malattie ed emozioni negative in forza vitale utile per il proprio sviluppo e la propria auto guarigione.

Grazie al Qi Gong con gli Alberi, infatti, si può potenziare il flusso del Qi nei meridiani e accelerare la guarigione da malattie anche complesse.

A questo fine, occorre scegliere l’albero con destrezza e avere una diagnosi corretta che, grazie al linguaggio della medicina cinese, offrire uno spunto per trovare efficacemente la guarigione e l’omeostasi del corpo.

Scopri in questa guida come contattare i 5 elementi grazie agli amici alberi.

Qi gong con alberi - Oscar valentini

Perché praticare con gli alberi: aprire i meridiani

Dal punto di vista energetico gli alberi si protendono tra Cielo e Terra, esattamente come l’essere umano. Essi, però sono esseri più semplici, con meno esigenze e una Mente meno complicata. Per questo, ogni essere umano può apprendere molto dall’osservazione degli alberi. E proprio il qi gong con gli alberi, può guarire alcuni disequilibri fisici ed emotivi.

Profondamente radicati nella Terra, gli alberi si spingono con fierezza verso il Cielo. Cercano la Luce, riposano di notte (e rigenerano l’aria che respiriamo, mentre lo fanno), danno riparo agli uccelli e agli altri animali che vivono negli ecosistemi formati dalle loro ombre. Praticare il contatto con gli alberi di bosco o, ancora meglio, di un albero singolo è di nutrimento e sostiene l’energia dei meridiani.

L’albero, senza svolgere nessuna azione, trasporta il praticante di qi gong nel suo stato di Unità tra Cielo e Terra grazie a cinque metodi di pratica con l’Albero: i meridiani si aprono grazie a un flusso abbondante di QI utile per il riequilibrio e la guarigione dai piccoli dolori di ogni giorno, ma anche dai picchi emozionali più difficili da gestire (rabbia, frustrazione, preoccupazione, paura, stress…).

Infatti gli alberi offrono un sostegno grazie alla loro energia neutra e alla loro capacità di riciclare e trasformare quello che all’essere umano non serve (l’anidride carbonica, ma anche le frutta marcia che torna alla terra o i corpo degli animali che muoiono, inclusi gli uomini: tutto questi prodotti di scarto sono per le radici dell’albero nutrimento e vita). Tossine emotive e fisiche possono essere trasformate con il contatto e il qi gong con gli alberi

Tutto il materiale sottile (emozioni, blocchi del pensiero, ecc) che può esistere nel corpo e nei meridiani di un praticante viene spazzato via dal contatto prolungato con l’energia dell’albero: con la stessa naturalezza con cui i rami fluiscono naturalmente verso la luce, ecco che i meridiani del corpo che entrano in contatto con l’albero si spalancano all scambio con il QI universale. Questo è generato dal profondo stato di allineamento del qi gong con gli alberi.

Quale albero scegliere per fare qi gong

Per scegliere l’albero più adatto a sé, partiamo da alcune considerazioni generali che aiutano a connettersi al qi di ogni albero che ognuno può trovarsi di fronte.

Un bel sempreverde è l’albero più semplice con cui praticare. Oltre a essere energeticamente molto compatibile con il corpo umano, i sempreverdi sono diffusi un po’ ovunque, incluso nelle grandi città. E, in fondo, c’è così tanto bisogno di praticare con gli alberi in città!

Per praticare il qi gong con gli alberi, si ricorda che è sempre vero che i più grandi e antichi sono carichi di energia. Ma gli esemplari più maestosi possono essere così profondamente immersi nelle loro meditazione che potrebbe volerci un po’ di tempo per risvegliarli al contatto. A volte, sono necessari anche diversi giorni o settimane di accoppiamento con queste piante, prima di iniziare una pratica fruttuosa. Infatti, non sempre sono abituati al contatto con gli umani. Invece gli alberi in un parco sono generalmente più propensi a scambiare energia con gli umani, che sentono passare sotto i loro rami regolarmente.

Puoi lavorare con il Qi Gong con l’Albero in relazione ai 5 elementi, approfondiscilo in questa guida.

I praticanti di qi gong scelgono gli alberi a seconda dei loro bisogni, e dei problemi che stanno affrontando al momento. Anche quando è ricevuta una diagnosi di medicina cinese, si può scegliere l’albero considerando:

  • Il cipresso e il cedro riducono i calore e nutrono lo yin. Sono alberi potenti in caso di fatica cronica e sono amici delle donne;
  • Il salice aiuta a espellere il vento, riduce la pressione sanguigna e sostiene i reni e il tratto urinario. Aiutano a rafforzare il contatto con la Terra, favoriscono le pratiche di unione di Yin-Yang;
  • L’olmo calma la Mente e rinforzano lo stomaco, favorendo la digestione e la corretta separazione del Qi della Terra;
  • L’acero calma i dolori quando causati da vento, aiutando a calmarlo e in caso a espellerlo;
  • Il carrubo, tipico del sud, aiuta a disperdere il calore e regolarizza il riscaldatore superiore;
  • Il banano è utile in caso di umidità, anche in caso di obesità o muco ma… è utile oltretutto quando l’umidità si annida nella testa, ovvero nei pensieri;
  • Gli abeti riducono i gonfiori e le infiammazioni. Per questo sono così desiderati dai praticanti equilibrati. Inoltre, aiutano le ossa e il contatto con la linea ancestrale. Ma anche semplicemente a recuperare più velocemente in caso di frattura;
  • La betulla è utile per eliminare le tossine e far venire in superficie i patogeni penetrati in profondità.
qi gong con albero - Sorriso Interiore

Come praticare con l’albero

Occorre trovare un albero che risuoni con il proprio sistema energetico. Benché possa andar bene scegliere sempre compagni alberi differenti all’inizio, volendo cominciare una pratica seria è bene scegliere un albero e praticare insieme a lui per vari giorni.

Una volta individuato quello per sé si può semplicemente toccarlo, abbracciarlo, entrare in contatto fino a che esso risponda. A questo punto, inizia la vera pratica di qi gong con l’albero: si può assorbire la ricchissima ed equilibrata energia dai palmi delle mani e dalle piante dei piedi e usarla per spalancare l’Orbita Microcosmica.

Si può finanche espandere la propria Orbita fino a coinvolgere le radici e i rami più alti dell’albero. Si possono mettere in relazioni alcune parti con altre dell’albero (puoi provare subito con piedi – radici, cuore – tronco, testa – rami). Facendo qi gong con gli alberi, si può aiutare l’albero a curarsi da un parassita e riprendere vigore, si può trasformare una propria forma emotiva negativa, e tanto altro ancora.

Ma è da notare che anche solo il processo di scelta dell’Albero acuisce le sensazioni e mette in contatto con il Ling. Apprendere come ascoltare e utilizzare il Ling dei luoghi e degli oggetti è una profonda pratica di autoguarigione che si chiama LING QI. Puoi scoprire le pratiche di radicamento del Ling Qi, utili anche per assorbire il qi degli alberi e… per aiutare a guarirli, quando stanno male.

Dov’è l’albero che hai scelto? È al parco pubblico, nel tuo giardino o in quello di un tuo caro? Torna a trovarlo nei giorni successivi, per molti giorni di seguito: rilassati in sua presenza, respira e prendi contatto con il suo campo energetico. Usa la forza dell’albero per aprire la tua Orbita Microcosmica.

Si può anche rivolgere una domanda e ascoltare la risposta. Da provare e… raccontare!

Sono tutti esercizi semplici, dal potere immediato. Per stare bene, per comprendere l’Unità con ogni cosa. Ricorda che 24 è un numero propizio nel Tao.

Torna da lui per 24 giorni, e lascia che lo scambio energetico faccia il lavoro.

E ricorda che puoi scoprire il metodo per assorbire i 5 elementi dagli alberi: essi ti aiutano a scoprirli e armonizzarli dentro di te.

Allineamento e risonanza: sono questi i grandi insegnamenti degli alberi.

Conclusioni: alberi ed energia per la guarigione

Gli alberi, osservati da secoli dai taoisti per la loro capacità di armonizzare l’energia del corpo, rappresentano potenti alleati per il nostro benessere. Praticare il qi gong con gli alberi offre un percorso di guarigione e riequilibrio grazie alla loro abilità nel trasformare le energie stagnanti in forza vitale.

Ogni albero, con le sue particolari caratteristiche si connette con uno dei cinque elementi, offrendo supporto per specifici disturbi fisici ed emotivi legati alle sindromi della medicina cinese.

L’energia neutra degli alberi permette loro di assorbire le tossine emotive e fisiche, favorendo l’apertura dei meridiani e facilitando il flusso del Qi. Questa connessione profonda trasporta il praticante verso un allineamento naturale con l’energia universale, aiutandolo a gestire lo stress, le emozioni negative e i dolori quotidiani.

Per far questo è bene accedere a un sistema completo sulla pratica del Qi Gong con gli Alberi che, partendo dagli agopunti di radicamento nella parte bassa del corpo, permetta di aprire i meridiani del corpo, le cinture (Kua) e studiare la forza dei propri Shen.

La scelta dell’albero giusto è essenziale e dipende dalle esigenze personali e dalla diagnosi della medicina cinese. Che si tratti di alleviare la stanchezza, ridurre l’infiammazione o bilanciare le emozioni, ogni albero offre una soluzione specifica attraverso il suo legame con i cinque elementi e i loro fattori climatici ed energetici. Cipresso, salice, acero, cedro e molti altri donano le loro qualità uniche a chi li cerca per il proprio benessere.

Attraverso una pratica costante di qi gong con gli alberi, si può imparare a coltivare una connessione autentica con la natura e con il proprio corpo. Si possono definire Cinque modi di praticare Qi Gong con l’Albero e ciascuno aiuta a comprendere meglio come appoggiarsi al Qi questi preziosi alleati per un percorso di crescita, guarigione e armonia che si riflette nel contatto con i cinque elementi e nella profonda pace che solo la natura può offrire.

Clicca l’immagine e scopri il videocorso completo sul QI GONG CON GLI ALBERI

qi gong con gli alberi
Vuoi conoscere meglio i 5 elementi del QI GONG? Scarica gratuitamente l’ebook sulle basi del Tao: il SORRISO INTERIORE

uno strumento potente e gratuito per conoscere te stesso

0 commenti

Visita la TaoTeca

ARGOMENTI

WEB-STORIES

Suoni che Curano – come praticarli

Suoni che Curano – come praticarli

Suoni che Curano - come praticarliSuoni che CURANOdi Oscar ValentiniLa vibrazione del Suonorigenera le cellule degli organi interniEsiste un SUONO che fa vibrare  ogni singolo organo per questo si chiamano anche SUONI SEGRETIVai all'articoloOgni SUONO ha una...

Come praticare gli 8 pezzi di broccato

Come praticare gli 8 pezzi di broccato

Come praticare gli 8 pezzi di broccatoGLI 8 PEZZI  DI BROCCATOdi Oscar ValentiniIl broccato è così meraviglioso e prezioso con i suoi ricami in oro meraviglioso come  questi esercizi taoisti!ecco come praticare gli 8 pezzi di broccatoalza le...

Scarica l'ebook gratuito sul Sorriso Interiore

Sta sulla sidebar di ogni pagina del blog, per iscriversi

Nome
Consenso GDPR(Obbligatorio)

Scarica l'ebook "SORRISO INTERIORE", la pratica taoista di base

Scarica ora l'ebook gratuito e ricevi anche i migliori contenuti del Tao

Consenso GDPR

Benvenuto nel mondo del SORRISO INTERIORE- stai per ricevere l'ebook nella tua mail!

Pin It on Pinterest