Come usare le Stelle nella pratica di qi gong e meditazione

Molti conoscono i Meridiani dell’agopuntura che scorrono nel corpo e i loro “punti”, utilizzati dalla medicina cinese.

Meno persone sono a conoscenza che anche le stelle e i pianeti sono i “punti” di un corpo molto più grande: quello dell’Universo.

Si può usare questa energia così potente, grazie a dei metodi adatti e all’astrologia cinese.

Così si arriva a sviluppare la propria pratica taoista e incontrare il proprio destino, trasformando le sostanze interiori.

guarire

Usare le stelle per fare qi gong

Esistono molti modi per guarire, nel Tao: il massaggio, la ginnastica medica (qi gong), la dietetica, l’erboristeria. Sono tutti metodi della Terra. Ci si può curare anche con un metodo del Cielo: la connessione con le stelle e i pianeti.

Nel Qi Gong si lavora con l’energia. Per attivare questa energia e far scorrere il qi, occorre stabilire le polarità. Scopri i 5 tipi di Qi Gong e quali sono i benefici.

Esistono molti esercizi e tecniche per attirare e utilizzare il qi dei pianeti connessi con gli organi interni secondo la teoria dei 5 elementi. Esistono anche esercizi per contattare le ultime scoperte della scienza astronomica (quasar, buchi neri, ecc.) tramite il loro nucleo essenziale di Pura Energia Yin-Yang.

Il Maestro Mantak Chia diffonde da più di 40 anni questi insegnamenti, e Sorriso Interiore si fa portatore in Italia di queste antiche Saggezze per il benessere e la serenità di tutti.

Ognuno ha la possibilità, in questa maniera, di conoscere il proprio corpo e attirare un tipo di qi benefico per la propria situazione o rilasciare un tipo di qi di cui non si ha più bisogno. Una forma di profonda alchimia interiore. Quando si è guarito il corpo, alla stessa maniera si può attivare un processo di guarigione emotiva e spirituale.

Ovviamente è un percorso di auto conoscenza profonda ed è meglio farsi seguire, all’inizio, da un maestro che conosca queste tecniche e tecnologie.

tao quasar buco nero

L’astrologia Cinese: i 4 Pilastri del Destino

Il concetto taoista di “Guarire con le stelle” è un’antica pratica che sottolinea l’importanza della connessione dell’essere umano con l’universo, in particolare con i corpi celesti. Questo concetto trova un parallelo significativo nell’astrologia cinese Ba Zi, una pratica profondamente radicata nel Taoismo e nei suoi principi.

Ba Zi, conosciuto anche come “Quattro Pilastri del Destino“, è un sistema astrologico che utilizza la data e l’ora di nascita per costruire un profilo dettagliato del destino di un individuo.

I 12 meridiani hanno una connessione con le costellazioni dello zodiaco cinese

Essi sono i 12 Rami Terrestri e danzano con i 10 Tronchi Celesti, ovvero con i 5 elementi declinati come Yin-Yang.

Saggezza Ba Zi

Attraverso l’astrologia cinese, si impara a interpretare l’influsso delle stelle sul proprio Cammino Personale, traducendolo come l’influenza dei cinque elementi (legno, fuoco, terra, metallo e acqua) e degli animali dello zodiaco cinese sulla propria vita.

Per gli appassionati di taoismo, meditazione e Qi Gong, Ba Zi offre un percorso per approfondire la propria pratica spirituale. È, infatti, anche una guida per comprendere e armonizzare i flussi energetici personali con quelli dell’universo. Attraverso la consapevolezza dei ritmi cosmici e la loro correlazione con il proprio essere interiore, gli 8 ideogrammi che formano la carta Ba Zi permettono di vivere in armonia con l’universo, migliorando il benessere fisico, emotivo e spirituale.

Si può armonizzare e connettere la pratica di Qi Gong e meditazione, in particolare, alle energie dell’anno in corso, o del mese o dell’Ora. Così si sostiene il processo di guarigione olistica e di auto realizzazione, che nel Tao si chiama Immortalità.

Essere in grado di decodificare l’energia delle stelle per utilizzarla nella pratica taoista porta grandi benefici. Aiuta a rivelare aspetti nascosti del proprio carattere, punti di forza e sfide, consentendo di navigare la vita con maggiore consapevolezza e intenzione (indirizzando correttamente il Potere Yi). La comprensione del proprio destino, grazie ai metodi del Ba Zi, può portare una grande sicurezza e pace interiore, sviluppando la qualità yin dell’accettazione e gratitudine verso il viaggio della vita.

“Guarire con le stelle” può significare, quindi, usare l’astrologia cinese per indirizzare il qi gong e la meditazione. Trasformandosi così in un viaggio di scoperta personale e di allineamento con l’universo. Si può armonizzare l’energia della propria pratica con quella cosmica, per penetrare sempre più profondamente nel mistero del qi individuale che si intesse con il qi universale.

Puoi iniziare partecipando ai seminari che Oscar terrà dal 10 al 14 Febbraio per celebrare il capodanno cinese e dare il benvenuto all’Anno del Drago di Legno Yang.

Un breve esercizio con le stelle: Hun e Po al servizio della guarigione

Tutto parte dal presupposto che anche nell’Universo ci sia energia, informazione e consapevolezza. Il nostro sistema solare ha il suo “cervello”, il Sole, attorno al quale si muovono i pianeti, gli “organi”: questi possono essere messi in relazione con gli organi interni del corpo e se ne può usare l’energia per curare o lasciar andare.

Si può perdonare, ad esempio, grazie al rilassamento del Fegato e apprendendo come lasciar andare verso Giove, il pianeta (si dice “la stella”, nella tradizione del Tao) che governa l’elemento legno. Si può lasciar andare, ad esempio, la figura della persona da perdonare, lasciando sorgere un sentimento di Pace e Armonia. Come sempre, occorre poi mettere questa azione alla verifica della Compassione del Cuore.

I maestri taoisti hanno realizzato la presenza di un’energia spirituale negli organi interni e l’hanno divisa in hun, la parte solare e yang che fa riferimento al Cielo, e po, la parte lunare e yin che si radica nella Terra.

Il corpo prende forma dall’unione dello Yin-Yang materno e paterno. Il po dà forma all’embrione. Lo hun sceglie l’embrione e vi porta il principio della consapevolezza.

Quando l’individuo è formato, lo HUN si radica nel Fegato e il PO nel Polmone. Grazie a questi spiriti, insieme a quelli degli altri organi, è possibile connettersi all’energia dei pianeti.

Essi risuonano del qi delle stelle, e sono il veicolo per far risuonare la propria energia interiore con quella del’Universo.

Altri esercizi per connettere le Stelle alla guarigione

La pratica si completa con la coltivazione della “Perla“, un punto di consapevolezza indistruttibile che diviene il Sole del nostro sistema stellare corporeo. Quando il Sole smetterà di splendere, sulla nostra Terra non rimarrà la vita a lungo. Per questo è bene coltivare la consapevolezza del proprio Sole Interno ogni giorno. Sono pratiche semplici da fare, più difficili da raccontare. Nel Tao occorre sempre fare esperienza di ciò che si apprende, per trasformare la conoscenza nella Saggezza. Dalla Saggezza, poi, sorge la Compassione per se stessi e per tutti gli esseri.

È interessante accennare come i 12 meridiani abbiano una connessione con le costellazioni dello zodiaco cinese, che si chiamano anche i “Rami Terrestri“, che danzano con i Tronchi Celesti. Non è questa la sede per approfondire questo aspetto. È invece interessante scoprire la Stella Polare, verso la quale è inclinato l’asse terrestre. Essa è il punto fermo del Cielo, che rappresenta il Nord ed è il simbolo del centro.

Vuoi saperne di più sulle connessioni nascoste che esistono tra l’essere umano e l’Universo? Scopri le Sette connessioni sottili dei Cinque Elementi taoisti.

Per questo è importante in queste pratiche apprendere come connettersi con l’energia della Stella Polare e con la sua Luce Violetta. L’Orsa Maggiore, invece, si fa portatrice di una Luce Rossa. Quest’ultima è il simbolo del corpo, mentre la Stella Polare quello dello spirito. Le due luci, Unite, creano l’esperienza della nostra vita.

Praticare gli esercizi di meditazione per connettersi all’energia delle stelle nel buio è come essere nel vuoto, è come perdere il corpo e i sensi, per trovare se stessi. Praticare la meditazione al buio, cambia la nostra fisiologia.

La cosa più incoraggiante che si apprende mentre si studia il Tao è che ogni cosa, intorno, è stata messa a nostra disposizione per farci stare bene e farci Sorridere. Come si prende il raccolto dai campi, alla stessa maniera si può prendere il raccolto dal Cielo: l’energia delle stelle e dei pianeti che, pazientemente, girano sopra di noi.

Sorridendo e portando l’armonia per ogni persona.

Si può approfondire il concetto di Qi Gong e capirne il significato leggendo questo articolo.

ancora Drago di Legno
Scopri di più sui 5 elementi e le basi del Tao: scarica l’ebook sul Sorriso Interiore

una risorsa per farti stare bene, da portare sempre con te

2 Commenti

  1. Oscar

    Ciao Bianca, ci stiamo già pensando! Intanto grazie per seguire 🙂

  2. bianca

    Questo è un tema che mi piacerebbe approfondire…dovresti raccogliere i semi di Tao in un libro benefico per tutti! 🙂

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visita la TaoTeca

ARGOMENTI

WEB-STORIES

Suoni che Curano – come praticarli

Suoni che Curano – come praticarli

Suoni che Curano - come praticarliSuoni che CURANOdi Oscar ValentiniLa vibrazione del Suonorigenera le cellule degli organi interniEsiste un SUONO che fa vibrare  ogni singolo organo per questo si chiamano anche SUONI SEGRETIVai all'articoloOgni SUONO ha una...

Come praticare gli 8 pezzi di broccato

Come praticare gli 8 pezzi di broccato

Come praticare gli 8 pezzi di broccatoGLI 8 PEZZI  DI BROCCATOdi Oscar ValentiniIl broccato è così meraviglioso e prezioso con i suoi ricami in oro meraviglioso come  questi esercizi taoisti!ecco come praticare gli 8 pezzi di broccatoalza le...

Scarica l'ebook gratuito sul Sorriso Interiore

Sta sulla sidebar di ogni pagina del blog, per iscriversi

Nome
Consenso GDPR(Obbligatorio)

Pin It on Pinterest